Calcio-La richiesta di Australia per l’equità del premio Mondiale aggiunge benzina al fuoco nel gioco femminile

Quattro anni dopo che gli Stati Uniti hanno vinto la Coppa del Mondo femminile per applausi di «parità di retribuzione», i conduttori di quest’anno in Australia hanno riportato la questione dell’equità di genere sulla fase più grande del calcio poiché i giocatori attraverso le federazioni richiedono condizioni e retribuzioni migliori.I Matilda hanno chiamato la disparità di genere nei premi della Coppa del Mondo in un video messaggio pubblicato lunedì, garantendo che l’argomento rimarrà giorni anteriori e centrali prima che il torneo inizi il loro tappeto erboso e in Nuova Zelanda.

Calcio-La richiesta di Australia per l'equità del premio Mondiale aggiunge benzina al fuoco nel gioco femminile-1

Quattro anni dopo che gli Stati Uniti hanno vinto la Coppa del Mondo femminile per applausi di «parità di retribuzione», i conduttori di quest’anno in Australia hanno riportato la questione dell’equità di genere sulla fase più grande del calcio poiché i giocatori attraverso le federazioni richiedono condizioni e retribuzioni migliori.

I Matilda hanno chiamato la disparità di genere nei premi della Coppa del Mondo in un video messaggio pubblicato lunedì, garantendo che l’argomento rimarrà giorni anteriori e centrali prima che il torneo inizi il loro tappeto erboso e in Nuova Zelanda.La squadra ha scioccato nel 2015 per richiedere una retribuzione migliore e ha ricevuto la stessa percentuale minima di premi in denaro per i tornei delle loro controparti maschili dal 2019.

«La contrattazione collettiva ci ha permesso di garantire che ora otteniamo le stesse condizioni dei Socceroos, con un’eccezione: la FIFA offrirà comunque alle donne solo un quarto di premi in denaro degli uomini per lo stesso risultato», hanno detto i giocatori.La dichiarazione arriva in mezzo a sconvolgimento attraverso il calcio femminile, con giocatori che richiedono migliori condizioni di pagamento e gioco in tutto il mondo.

Il Canada era ancora coinvolto in una disputa con i giorni della Federazione Nazionale prima che il torneo iniziasse giovedì, mentre la Giamaica ha espresso delusione a livello di sostegno del loro organo di governo.Un’eruzione di infortuni pre-tornei in tutto lo sport ha messo da parte diversi migliori giocatori in più federazioni, suscitando preoccupazione per il livello di finanziamento nella partita femminile e il numero di partite negli orari dei giocatori.

«Il livello di cura non è proprio al livello di cui ne abbiamo bisogno e vedi più lesioni», ha detto Olivia Chance, una veterana della squadra neozelandese che sta tornando da un infortunio per competere sul suo tappeto erboso.»Stiamo spingendo per migliori standard del gioco.»‘PUNTO DI SVOLTA’

La FIFA ha guadagnato un applauso il mese scorso quando hanno svelato un piano per pagare almeno $ 30.000 per ogni giocatore in competizione, mettendo un po ‘di premi in denaro direttamente nelle tasche dei giocatori piuttosto che tutto per andare alle federazioni.Ma il montepremi complessivo – $ 110 milioni, circa il 300% in più rispetto a quello che era in offerta nel 2019 – impallidisce rispetto ai 440 milioni di dollari dati agli uomini in Qatar l’anno scorso.

La FIFA non ha fornito un commento immediato quando è stata contattata da Reuters lunedì.L’organismo di governo in precedenza diceva che mirava alla parità del premio in denaro dalle prossime Coppe del Mondo nel 2026 e nel 2027. «Sono venuti alla festa su una cosa, ma hanno davvero bisogno di mostrare uno sforzo coerente e una risorsa dietro di essa davvero», ha affermato Rebecca RebeccaSowden, un ex giocatore per la Nuova Zelanda e fondatrice della società di marketing sportiva femminile Team Heroine.

Il video del team australiano ha intensificato anni, richieste di equità di genere nello sport, dopo che i campioni di quattro volte gli Stati Uniti hanno citato in giudizio la loro federazione in vista del 2019, sostenendo la discriminazione di genere in compensazione e le loro condizioni di gioco.Le due parti hanno risolto la loro controversia retributiva l’anno scorso con un giudice che ha successivamente approvato un accordo da $ 24 milioni.In precedenza avevano raggiunto un insediamento sulle condizioni di gioco.

«Il fatto che il caso fosse così alto e sia durato così a lungo, penso, sia stato un punto di svolta», ha detto Christina Philippou, docente principale in contabilità, economia e finanza presso l’Università di Portsmouth.»E abbiamo visto … molti paesi seguono in una certa misura sul loro tipo di fronte a parità di retribuzione.»

Nel 2020, l’associazione del calcio ha rivelato parity sulle tasse di match era in vigore per le squadre maschili e femminili dell’Inghilterra, mentre la Federazione brasiliana si è unita a Australia, Norvegia e Nuova Zelanda per impegnarsi in pari pagamento per caputori.»Avere voli charter, avere i migliori hotel, avere tutte le risorse di recupero, avere i soldi per fornirlo ai giocatori, ovviamente, tutte le squadre mediche e tutto ci dà la migliore opportunità di non solo esibirsi al meglio, ma tenere il passo con ilLivello sul campo «, ha detto ai giornalisti il veterano degli Stati Uniti Megan Rapinoe.

«Avere quello, sai, ogni squadra del torneo ed essere in grado di fornire un ambiente che consenta alle squadre di raggiungere il loro pieno potenziale, in questo modo di ciò che si tratta.»

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *