Cameron Smith ritorna il claret jug prima dell’Open britannico e riflette sulla sua lunga annata

Cameron Smith ritorna il claret jug prima dell'Open britannico e riflette sulla sua lunga annata-0

L’atmosfera australiana di Cameron Smith ha lasciato il posto a più emozioni di quanto si aspettasse mentre prendeva parte a una delle tante tradizioni reali e antiche agli British Open.

Come campione in carica, ha dovuto restituire la brocca Claret.

“In realtà stavo trattenendo alcune lacrime.Un po ‘di un momento, immagino, questo si è insinuato su di me «, ha detto Smith.“Non è stato difficile restituirlo.Non ero tipo, non lasciarlo andare. «Ma è stato un momento a cui immagino che non pensi, e poi all’improvviso è lì.E tu lo vuoi indietro. «Ottenere la brocca potrebbe essere difficile quanto riprendere il suo parcheggio alla segheria TPC.

Smith ha perso quel privilegio che va al vincitore del campionato dei giocatori quando ha scelto di lasciare il PGA Tour per Liv Golf finanziato Saudita, forse non il nome più grande per il difetto, ma l’unico campione principale in carica all’epoca.

Fa tutto parte di un lungo anno che Smith sente sia passato così in fretta.

La sua introduzione di «Champion Golfer of the Year» stava ancora squillando nella sua testa quando gli è stato chiesto se si sarebbe unito a Liv, il suo momento più scomodo.

E poi sono state intentate cause legali.Smith si unì a Liv.Ha perso il parcheggio e pratica i privilegi a casa del PGA Tour.Ha vinto il secondo evento che ha suonato.È tornato a casa in Australia per la bassa stagione.Ha giocato in tre major.

E ora arriva al Royal Liverpool con il golf in uno stato ancora più caotico di un anno fa, con un accordo quadro che non ha dettagli e un’audizione del Senato che ha rivelato documenti succosi ma nessuna vera direzione su come il PGA Tour e il Liv Golfcoesistere.

«Penso che il golf sia in un ottimo posto», ha detto Smith.“Ovviamente ci sono molte cose che sono in aria che nessuno conosce davvero al momento.Non credo nemmeno che i ragazzi che stiano cercando di risolverlo sappiano davvero come sarà questo risultato.Sì, molta incertezza ma sono ottimista sul fatto che Liv sarà in futuro. «Per ora ciò che conta è vincere il più antico trofeo di Gold, un’impresa che nessuno è riuscito da quando Padraig Harrington ha vinto nel 2007 a Carnoustie e 2008 a Royal Birkdale.

Lunedì ha portato un’intera giornata di pratica su un corso di collegamenti che esiste da 154 anni ed è situato dall’altra parte del fiume Mersey da Liverpool.La giornata è iniziata con le docce di passaggio e si è conclusa con il sole caldo, il tempo perfetto per un marchio di golf che è volubile anche nei giorni normali.

Rory McIlroy è arrivato fresco vincendo lo Scottish Open, un colpo di fiducia per lui mentre cerca di porre fine alla sua siccità di nove anni nelle major in un percorso in cui è andato in filo per vincere la brocca Claret nel 2014.

McIlroy ha prontamente detto all’R & A che non avrebbe tenuto una conferenza stampa pre-torneo, simile a quella che ha fatto agli Stati Uniti Open il mese scorso a Los Angeles.Presumibilmente parte è quello di evitare infinite domande e speculazione sull’accordo PGA Tour con i sauditi.

È stato una grande voce nel golf l’ultimo anno.

Smith ha fatto la maggior parte dei suoi discorsi con il suo gioco, ed è stato a dir poco brillante l’anno scorso quando ha sparato 64 l’ultimo giorno a St. Andrews per negare McIlroy e Cameron Young.

«Sembra molto tempo fa, l’anno scorso», ha detto Smith.» Penso che tutto sia andato così veloce per me, davvero, tra la decisione di andare e poi essere tornato in Australia e poi ricominciare quest’anno.Non facevo parte di tutte le cose della causa.Ho cercato di stare il più lontano possibile da quello.

“Come ho detto in passato, il PGA Tour è un ottimo posto per giocare a golf e sarà per molto tempo.Non credo che ci fosse parte di me che mi ha fatto pensare di aver preso la decisione sbagliata in qualsiasi parte degli ultimi otto o nove mesi. «Lo ha confuso con Dustin Johnson e Brooks Koepka, due dei giocatori più importanti della lega rivale.Smith vede solo artisti del calibro di McIlroy, Scottie Scheffler e Jon Rahm quattro volte all’anno alle major.

La classifica mondiale è difficile da seguire perché Liv Golf non ha ricevuto punti di classificazione per l’ultimo anno.Solo tre giocatori Liv – Smith al n. 7, Koepka al n. 12 e Joaquin Niemann al n. 43 – sono tra i primi 50 al mondo.

A parte le classifiche, il golf non è mai stato più profondo e più duro, e questo rende difficile su Smith o chiunque altro ottenere la brocca Claret Silver.È una sensazione che Smith lo sappia, anche dopo la cerimonia di restituirlo.

«Non sembra ancora reale, anche un anno lungo la strada», ha detto.“Spero di poterlo riprendersi.Voglio tornare così male quella cosa. «

Leggi anche

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *