Capo Olimpico: Non punire gli atleti per le azioni dei loro governi

Il capo del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha dichiarato martedì che gli atleti della Russia e della Bielorussia non dovrebbero essere puniti per le azioni dei loro governi ed essere autorizzati a competere a livello internazionale come neutri.Alla domanda sulla partecipazione di russi e bielorussi alle Olimpiadi estive di Parigi del prossimo anno, il presidente del CIO Thomas Bach ha dichiarato: «Abbiamo una missione per unire tutti gli atleti del mondo in una competizione pacifica.

Capo Olimpico: Non punire gli atleti per le azioni dei loro governi-1

Il capo del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha dichiarato martedì che gli atleti della Russia e della Bielorussia non dovrebbero essere puniti per le azioni dei loro governi ed essere autorizzati a competere a livello internazionale come neutri.

Alla domanda sulla partecipazione di russi e bielorussi alle Olimpiadi estive di Parigi del prossimo anno, il presidente del CIO Thomas Bach ha dichiarato: «Abbiamo la missione di unire tutti gli atleti del mondo in una competizione pacifica. Abbiamo la responsabilità di non punire gli atleti per gli attidei loro governi «.Il CIO a marzo è stato emesso

Una prima serie di raccomandazioni per le federazioni sportive internazionali per consentire agli atleti russi e bielorussi di tornare da quando sono stati vietati sulla scia dell’invasione dell’Ucraina di Mosca l’anno scorso.

Bach ha detto che il CIO non aveva fretta di decidere la loro partecipazione, scherzando sul fatto che la scadenza era «prima dei giochi».»È troppo presto per trarre conclusioni finali», ha detto Bach.»Ci prenderemo il nostro tempo. Vogliamo essere diligenti ed essere il più sicuro possibile che stiamo prendendo la decisione giusta.»

Gli atleti della Russia e della Bielorussia sono stati autorizzati a competere come neutri ai Giochi asiatici di Hangzhou per aiutarli a guadagnare punti per qualificarsi per le Olimpiadi di Parigi, facendo arrabbiare alcuni paesi che pensano che non dovrebbero essere concessi un percorso per i giochi.Bach ha presentato la posizione del CIO come un tentativo di salvaguardare i diritti degli atleti.

«Abbiamo sanzionato il governo russo. La Russia è responsabile di questa guerra», ha detto.»Ma difendiamo anche i diritti umani».Il CIO ha detto che si è confrontato con il

«Posizioni inconciliabili» della Russia e dell’Ucraina sulla partecipazione di russi e bielorussi ai Giochi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *