Per la prima volta alle Olimpiadi, gli uomini competeranno nello sport artistico della nuotata, precedentemente chiamato sincronizzata

Ora sono inclusi nelle Olimpiadi, il che significa che i prossimi anni di giochi estivi a Parigi. Penso che sia un’enorme opportunità per lo sport di crescere e attirare più uomini, May ha detto all’Associated Press ai Campionati Aquatics World.

Per la prima volta alle Olimpiadi, gli uomini competeranno nello sport artistico della nuotata, precedentemente chiamato sincronizzata-1

Snicker se lo desideri.Ruffaw per buona misura.Bill May e altri nuotatori sincronizzati maschili – ora chiamati nuotatori artistici – hanno già sentito le piste.

Ma stanno ottenendo l’ultima risata.

Gli uomini hanno gareggiato in Synchro ai livelli più bassi per decenni.Ora vengono inclusi nelle Olimpiadi, il che significa che i giochi estivi del prossimo anno a Parigi.

«Penso che sia un’enorme opportunità per lo sport di crescere e attrarre più uomini», ha detto all’Associated Press ai Campionati mondiali di acqua acquatica. «Tenendo fuori gli uomini che stai limitando lo sport.Includendo gli uomini vedrai un aumento della popolarità e dei numeri. «Maggio sembra un bodybuilder magro. È stato tra i primi uomini a competere quando Synchro è stato incluso nei mondi per la prima volta nel 2015. E luiHa lavorato per 17 anni al Cirque du Soleil facendo spettacoli a tema acqua. È uscito dal ritiro competitivo per avere la possibilità di competere alle Olimpiadi.

«C’è sempre stato quell’idea sbagliata che si tratti di uno sport solo femminile, o che sia per i wimps o che non è uno sport difficile», ha detto il 44enne May.»Chiunque abbia qualcosa di negativo da dire sullo sport: ragazzo, femmina, chiunque. Provalo e saprai che è lo sport più difficile del mondo.»Questo non è il nuoto sincronizzato che i tuoi genitori o nonni hanno guardato: il balletto d’acqua che ha fatto poche onde sotto i cappelli di gomma fioriti e i sorrisi permanenti, è allontanato dallo sport introdotto alle Olimpiadi di Los Angeles del 1984.

L’evento Acrobatic Team, in particolare, presenta ascensori, tiri e lanci e routine di immersione lanciate dalle spalle dei compagni di squadra che calpestavano l’acqua sotto.La ginnastica sull’acqua e le commozioni cerebrali è un rischio.

Gli uomini interessati spesso affrontano gli stereotipi.

A partire dalla scuola elementare, l’americano Kenny Gaudet, diciottenne, sognava di essere un nuotatore sincronizzato.Lo ha fatto, ma non è stato facile.

«Mi rende emotivo solo pensare ai problemi che tutti abbiamo attraversato e alle lotte che tutti abbiamo avuto solo per avere la possibilità di nuotare e fare ciò che amiamo», ha detto Gaudet che ha gareggiato ai mondi di quest’anno.

«Così tanto bullismo. Così tanta calunnia. Tanto odio», ha aggiunto.» Solo per il mio genere, solo perché sono un maschio nel nuoto artistico.Quando ho iniziato, volevo smettere così tante volte.Crescere i miei coetanei mi chiedevano perché sto facendo uno sport femminile, perché sono come una ragazza e mi degrado per aver fatto ciò che amo fare. «Un aspetto del lavoro di Adam Andrasko come capo del nuoto artistico degli Stati Uniti sta reclutando uominiHa detto che ci sono circa 100 partecipanti agli Stati Uniti, rispetto a 25 anni fa.

«Non c’è stata una buona base di crescita», ha detto Andrasko. «Non hai avuto il sistema agricolo.» Alcuni paesi ai campionati del mondo hanno nuotatori maschi tra cui Stati Uniti, Giappone, Germania e Cina. Spagna.E l’Italia ha anche i migliori concorrenti.

«Non ci sono molti paesi con maschi forti», ha detto Andrasko, notando che gli uomini spesso non hanno la flessibilità di competere.»Quindi potresti non vedere molti maschi nuotare alle Olimpiadi. Sono preoccupato che vada ai Giochi Olimpici e non vediamo un maschio partecipare. Ho sicuramente quella paura.»»A questo punto», ha aggiunto, «le donne sono ancora molto meglio in questo sport di un uomo.» Un’altra paura, apparentemente infondata, è che le donne potrebbero risentirsi degli uomini in competizione nello sport. Gli uomini si sfideranno solo in eventi di squadra adLe Olimpiadi. Le squadre hanno un massimo di otto membri – con un limite di due uomini – il che significa che gli uomini potrebbero affollare alcune donne.

Non è necessario incluso per gli uomini.

Alla domanda su qualsiasi acrimonia, la due volte olimpica americana Anita Alvarez ha risposto: «No, per niente».Alvarez si è oscurato due volte negli ultimi due anni mentre era in competizione e ha dovuto essere rianimato.È stata autorizzata a competere senza diagnosi tranne l’esaurimento fisico o mentale.È inoltre sospettato trattenere il respiro per troppo tempo sott’acqua.

Gli uomini possono aggiungere un po ‘di fisicità alle routine e la loro presenza potrebbe portare a un pubblico più ampio.Alvarez attribuisce anche le capacità di coreografia che ha raccolto con il Cirque du Soleil.

«Avere l’inclusione di maschi e femmine renderà più aperto a ragazzi e ragazze per sognare di essere alle Olimpiadi, i genitori che vogliono iniziare i loro figli», ha detto Alvarez.

Ha scappato la sua routine di allenamento, sicuro di spaventare uomini e donne – allo stesso modo.

«Ci stiamo allenando oltre otto ore al giorno, calpestando l’acqua tutto il giorno», ha detto.»Devi essere in grado di contare il tempo e lavorare con la musica. Devi essere in grado di guardare i tuoi schemi e rimanere in fila. Non indossiamo occhiali quando competiamo. Stai trattenendo il respiro. Non tocchiIl fondo. Ci sono così tanti elementi che ci vanno dentro che la gente non vede. «E stiamo per vedere più uomini che lo provano.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *