Tennis-Djokovic letale respinge Rublev raggiungere le semifinali

Tennis-Djokovic letale respinge Rublev raggiungere le semifinali-1

Il beniamino Novak Djokovic è stato svantaggiato per la prima volta ai Campionati di Wimbledon di quest’anno, ma ha risposto con una violenza brutale per battere Andrey Rublev 4-6 6-1 6-4 6-3 e raggiungere i quarti di finale di martedì.

Ispirato dal settimo seme Rublev ha strappato il primo set ma è stato come provocare un orso grizzly addormentato, poiché Djokovic ha inflitto una punizione dolorosa per mantenere la strada per un quinto titolo consecutivo. Rublev ha giocato un tennis eccellente che avrebbe contato per quasi qualsiasi altro giocatore al mondo.

Ma non bastava per fermare il 36enne Djokovic che ha raggiunto la sua 46ª semifinale dello Slam, eguagliando il record dell’ottovolta campione Roger Federer. Il secondo seme Djokovic affronterà Jannik Sinner nella sua 12ª semifinale di Wimbledon dopo che anche l’italiano aveva battuto un avversario russo, Roman Safiullin, martedì.

Quando Rublev rompesseu o serviço no oitavo jogo, graças a alguns forehands pesados, e segurou o serviço graças a um erro de Djokovic para ganhar o primeiro set, parecia que um primeiro triunfo em uma quarta de final de Grand Slam na oitava tentativa era possível – mesmo contra um homem sem uma perda no Centro Court por uma década. Mas Djokovic rapidamente reassumiu sua autoridade para vencer um segundo set unilateral.

Il serbo era in controllo dopo aver conquistato il servizio all’inizio del terzo set, ma Rublev non era ancora finito e Djokovic è stato messo a dura prova fino ai suoi limiti elastici quando serviva al 5-4, respingendo tre punti di break e avendo bisogno di cinque punti set in un gioco sensazionale per arrivare a un set della sua 33a vittoria consecutiva a Wimbledon. Brevemente sgonfiato, il 25enne Rublev ha perso 3-1 nel quarto set e non c’è stato modo di recuperare, poiché Djokovic ha concluso la vittoria nel suo 400esimo incontro dello Slam, un traguardo raggiunto solo da Federer e da Serena Williams.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *